Matematicamente

mercoledì 10 dicembre 2008

EBOOK - I Due Leoni Cibernetici

due_leoni_cibernetici


Cari amici e lettori,


sono molto lieta di presentarvi il primo e-book dell'amico Gaetano Barbella "I Due Leoni Cibernetici", pubblicato da MACROEDIZIONI.


Ma chi sono i due Leoni Cibernetici del titolo del saggio?


Si legge da un estratto dell'e-book:  "Se è la matematica il piano degli argomenti qui disquisiti, si sa di un solo pi greco, quello a tutti noto che deriva dal rapporto della circonferenza con il relativo diametro, il cui valore numerico è 3,14...


Ma è proprio nel porre in relazione questo numero con un secondo sta la novità matematica fuori dai canoni accademici concepita dall'autore. Si capirà, a cominciare dalla presente prefazione, che il secondo numero vi si approssima, in più è un numero di rango. Anch'esso è irrazionale e deriva dalla nota sezione aurea, il cui valore numerico, come si sa, è 1,618... E per quel che conta, sappiamo che questo numero non è trascendente, ovvero può essere determinabile con un'equazione e geometricamente individuabile con l'uso di riga e compasso.


Per la precisione i numeri che derivano da pi greco e sezione aurea, sono per il primo 3,14.../4 = 0,785... e √(1/1,618...) = 0,786... per il secondo.


Del primo pi greco, ovvero 3,14... sappiamo che si sono accaniti inutilmente fior di ricercatori dal V secolo a. C. fino al XIX d. C., tentando di arrivare a imbrigliarlo con la famosa concezione della “quadratura del cerchio”, anche se la convinzione diffusa era che non fosse possibile. Ne abbiamo tutte le testimonianze,
con una marea di letterati o artisti che hanno dato suggerimenti (Dante, certo, Brunelleschi, forse Giotto, Piero, Dürer etc).
Come ben si sa, solo alla fine del XIX secolo la questione è stata chiarita del tutto ed oggi sappiamo in modo definitivo che il problema non è risolubile.
È intuibile a questo punto che la tesi di fondo intrapresa dall'autore col libro in questione è procedere per correlare il primo pi greco, che è quello vero, con il secondo, nell'intento di svincolarlo dal suo isolamento che lo rende trascendente. Sembrerebbe l'idea di un pazzo che, prevaricando le definitive concezioni matematiche su pi greco, tenta la strada metafisica nel vano tentativo di “fissare il volatile” pi greco, per dirla in modo alchemico, appunto. Giusto in relazione ai “due leoni”, i nomi scelti per essi che sanno di alchimia. Ma con gran stupore, questa follia si dimostra invece una geniale concezione attraverso un procedimento non facile per giungere a questo scopo, data la densità delle numerose operazioni matematiche che si susseguono in modo preponderante. Nondimeno il percorso è reso agevole per il fatto che si tratta di concezioni matematiche elementari acquisite nelle scuole superiori. Quindi
non occorre affatto che si debba essere degli accademici. Il resto, grazie al quale si perviene a quanto suddetto, è davvero allettante perché, come anzidetto, riguarda la cibernetica attraverso un complesso “pacco di sfere” che l'autore ha concepito e chiamato “sphere packing” allo stato di aggregazione della materia.
Ma questo argomento della chimica viene appena sfiorato e conta solo capire che “sphere packing” è un particolare involucro a forma sferica contenente determinate sfere, e che funge da modello geometrico capace di servire da sistema cibernetico di autocontrollo, appunto. Cosa che si otterrà seguendo l'itinerario di una piacevole meccanica ingegneristica."


Bene! Se volete leggere il seguito andate alla pagina dello screenshot, dove troverete le indicazioni per acquistare l'e-book ad un prezzo molto contenuto. 


Ulteriori informazioni: qui e qui.


14 commenti:

  1. ciao per me queste cose sono un po' difficili ma quello che ho capito l'ho appreso piuttosto bene. ciao a tutti e comlimenti veri a gaetano perchè ogni suo post è da stupendi matematici.

    un saluto d riccardo 2b

    RispondiElimina
  2. Segnalazione molto interessante. Complimenti a Gaetano. Sono incuriosita...

    RispondiElimina
  3. Complimenti a Gaetano. Ciao prof.

    RispondiElimina
  4. Complimenti Gaetano e grazie ad Annarita per la preziosa segnalazione.

    Conoscendo la vasta cultura di Gaetano, la sua grande capacita' di esposizione anche di concetti astrusi ho gia' proceduto all' acquisto.

    RispondiElimina
  5. Complimenti, Gaetano! Sei una forza!!!


    Salutoni

    Ruben:)

    RispondiElimina
  6. Che dire ad Annarita per la bella presentazione del mio e-book, grazie di cuore. Chi meglio di lei poteva farvi da madrina ?

    Chi desidera saperne di più sul mio lavoro in questione li rimando al mio blog Il geometra pensiero in rete.


    Al giovanissimo Riccardo della 2b, che nutre tanta stima per me un grazie ed un saluto speciale, ciao.


    Ai cari ed affezionati amici Artemisia, Ozne e Ruben, continuo a dire grazie, ma ora è diverso, perché si tratta di libro su cui conto moltissimo e che ha bisogno perciò del loro sostegno, per ora vi saluto con affetto.


    E poi, non poteva mancare il caro amico Pier Luigi a dare man forte agli amici suddetti. Tremo per il tuo responso. Meno male che ho presentato il mio e-book molto denso di operazioni matematiche che non sono cose da romanzo. Perciò sono un po’ tranquillo!

    Ciao, Gaetano


    Abbracci Annarita

    RispondiElimina
  7. Caro Gaetano, ricambio l'abbraccio. Ho integrato il post con le informazioni reperibili sul tuo sito.


    A presto.

    annarita

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia! Grazie per la segnalazione. Sono capitato per caso sul blog e questi argomenti mi interessano moltissimo.


    Giulio da Genova.

    RispondiElimina
  9. Gaetano niente paura. Il Serial Killer che e' in me si commuove sempre davanti a un libro, anche se e-book.

    Vale

    RispondiElimina
  10. Sorellina, amico Gaetano ho segnalato l' e-book nei miei blog principali.

    Vale

    RispondiElimina
  11. Grazie di cuore, Pier Luigi!

    Vale

    annarita:)

    RispondiElimina
  12. Preso. Stasera comincio a leggerlo. Ciao.

    RispondiElimina
  13. Grazie, Alberto. Mi saprai dire.

    RispondiElimina
  14. Grazie Alberto per la fiducia.

    Gaetano

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...