Matematicamente

martedì 11 agosto 2009

Geometria Composita Nella Figura Della Poesia "Notte": Sezione Aurea, Endecagramma

Cari ragazzi e cari lettori, ho il piacere di presentarvi l'ennesimo saggio dell'amico Gaetano Barbella. Questo saggio dal titolo "La cicogna sul tetto" è però per me speciale perché il nostro amico ha pensato di farmene omaggio, realizzando uno straordinario studio su un mio componimento poetico "Notte" che ho scritto una decina di giorni fa circa.


Cosa c'entra con la matematica un saggio su di una poesia ? C'entra eccome! Lo studio in oggetto, infatti, ricerca una geometria composita attraverso la sezione aurea e l'endecagramma a partire dall'immagine associata alla poesia "Notte". Il risultato è un autentico gioiello, in cui si ritrovano elementi significativamente originali come potrete appurare dalla lettura del documento presentato di seguito, e che può essere scaricato sul pc.


Grazie infinite, Gaetano!



La Cicogna Sul Tetto











15 commenti:

  1. Sono d'accordo,Annarita. Il saggio che Gaetano ha dedicato alla tua poesia è un vero gioello, come lo è pure Notte.


    Complimenti a d entrambi.


    Un abbraccio

    Ruben

    RispondiElimina
  2. Salve. Sono capitato per caso su questo blog grazie a Google. Complimenti! E' un blog di qualità come se ne trovano pochi in giro.


    Ho scaricato e letto il documento, che mi è piaciuto molto come pure la poesia.


    Complimenti agli autori. Mi chiamo Paolo, sono di Genova e amo molto la matematica.


    Ritornerò di sicuro perché ho inserito il blog tra i preferiti.


    A presto.

    RispondiElimina
  3. Beeeellooo! Mi è piaciuto molto tutto il discorso sull'endecagramma e l'endecasillabo. E poi la cicogna sul tetto. Che straordinarie considerazioni!


    Gaetano ti sei superato! E che pensiero squisito dedicare un saggio alla poesia Notte. Annarita, complimenti per la bellissima lirica.


    Baci

    Arte:)

    RispondiElimina
  4. rosy: ho letto due volte, forse qualcosa ho capito e capisco anche la tua emozione. Un saggio cosi bello è la degna cornice per la tua "notte"


    Non sapevo che a Novembre in isvizzera c'è la notte del racconto, bello, mi è sempre piaciuto leggere ad alta voce, ascoltare le intonazioni della mia voce, mi fa sentire più vicino a me stessa, e mi aiutava anche molto nel linguaggio ancora adesso qualche volta lo faccio.


    Cara Annarita, complimenti a tutti e due...tra la tua poesia è il saggio di Gaetano ho capito tante cose, anche se non so spiegarle a parole mie.

    Ti abbraccio e

    Grazie a tutti e due.


    PS bello il sito di Gaetano.

    RispondiElimina
  5. @ Ruben

    @Artemisia

    @rosy


    Siete impareggiabili per l'affezione che mostrate continuamente per i miei scritti in particolare, oltre che per gli altri proposti da Annarita. Vi sono sempre grato perché apprezzare le mie concezioni che non sono sempre chiare come di giorno. Questa volta si tratta della "notte" che ho fatto "parlare" con la geometria, così come ha fatto poeticamente Annarita. C'è stato un immaginario "incontro" occasione anche per voi per unirvi e farne tesoro. Siamo tutti noi anche "cicogne sul tetto" di questo mondo che ne ha bisogno assoluto a causa, soprattutto delle guerre. Ecco la morale della poetessa Sofia Rotaru con la sua poesia che ho posto a conclusione del mio saggio: Gente, vi prego, / fate più piano, più piano, / lasciate scomparire le guerre nell’oscurità. / La cicogna sul tetto, / la cicogna sul tetto, / pace in terra. Gaetano

    RispondiElimina
  6. E tu caro Paolo, amico della matematica, grazie dei complimenti. Vedrai che non rimarrai deluso frequentando questo blog che la prof Annarita Ruberto cura con dovizia insieme ad altri di grande interesse. Gaetano

    RispondiElimina
  7. Caro Paolo di Genova, benvenuto su questo blog che hai apprezzato sinceramente e che si avvale di collaboratori preziosi come Gaetano Barbella.

    Ti aspetto ancora.

    Un caro saluto e a presto.:)

    RispondiElimina
  8. rubenm artemisia, rosy: mi aggiungo al ringraziamento di Gaetano. Siete dei lettori affezionati e degli amici sinceri.


    Un caro saluto ed un ringraziamento cumulativo.

    annarita

    RispondiElimina
  9. SENZA PAROLE

    Teoderica

    RispondiElimina
  10. Annarita, mi piace immaginarti come una cicogna intelligente che "sorveglia" i suoi piccoli tesori trasmettendo loro amore per la conoscenza.

    Trovare un legame tra la tua stupenda "Notte" e una figura geometrica, nonostante le regole della Proporzione Aurea e della metrica letteraria, è per me un percorso impossibile. Non ho le risorse culturali sufficienti.

    Intuisco la validità del saggio di Gaetano Barbella, ma non sono in grado di capirlo, troppo lontano dai miei interessi culturali.

    Mi ha entusiasmato la citazione di Einstein che non conoscevo "... è l'aspirazione a qualcosa di non arbitrario, di universale.

    E' ciò che io chiamo "l'aspirazione a conoscere".

    Purtroppo non si può conoscere tutto.

    VIVA SOFIA ROTARU!!!

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Ciao, Teo. Lo sapevo che ne saresti rimasta impressionata.:)

    RispondiElimina
  12. @autobiogrquanto: caro Angelo, sei stato molto carino a leggere il saggio. Ti ringrazio per le parole di apprezzamneto nei confronti della mia poesia. Hai intuito la validità del saggio di Gaetano pur affermando di non comprenderlo perché lontano dai tuoi interessi culturali.


    Ti sei comunque cimentato nella lettura e ciò è lodevole.


    Un abbraccio e a presto.

    annarita:)

    RispondiElimina
  13. Bella la tua poesia!

    Singolari le riflessioni di Gaetano, che ho letto molto volentieri :)



    Bruno

    RispondiElimina
  14. Grazie dell'apprezzamento, Bruno.


    Bacione.

    annarita

    RispondiElimina
  15. Caro Bruno, grazie dell'interesse per le mie concezioni.

    Ho fatto capolino al tuo blog attirato dalla tua singolare lampadina...

    Ciao,

    Gaetano

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...