Matematicamente

mercoledì 16 giugno 2010

Logica, Paradossi E Intuizioni

Dalla 26esima edizione del Carnevale della Matematica  uno stupendo contributo di Paolo Pascucci.

Potete scaricare il pdf da questo link oppure leggerlo direttamente dal widget di Issuu in modalità full screen (clic al centro del widget).



13 commenti:


  1. Non so perchè, ma qui da te le cose sembrano più belle!
    Grazie per la fiducia continua.
    paopasc

    RispondiElimina

  2. Ho scaricato il file per leggerlo con calma. L'argomento mi interessa molto. In questi giorni sono impegnata con gli esami, come te d'altronde.

    Un grazie a te e all'autore per questo lavoro che si prospetta accattivante.

    Buoni esami.

    Arte

    RispondiElimina

  3. Sembrano più belle, Pa? Mi fa piacere.

    La fiducia è enorme. Sì:)

    RispondiElimina

  4. Ciao, Arte. Non parliamo di esami per piacere!

    Leggi pure con calma, gusterai appieno il contributo di Paolo, che  merita molto.

    Buoni esami anche a te.

    annarita

    RispondiElimina

  5. Che bello questo pdf che hai pubblicato, Annarita! Russell e uno dei miei preferiti! E questo contributo sulla logica è da centellinare parola per parola.

    Complimenti a Paolo Pascucci. Aspettiamo altri contributi di questo autore.

    Un ringraziamento a te, Annarita, per aver diffuso un pezzo così originale.

    Un abbraccio
    Ruben

    RispondiElimina

  6. Ruben, i ringraziamenti vanno tutti a Paolo che ha reso disponibile il suo articolo.

    Salutoni. A presto!

    RispondiElimina

  7. Che lettori gentili che hai.
    Paopasc

    RispondiElimina
  8. Rosaria: complimenti a Paolo 

    Un bacione a tutti e due.

    RispondiElimina

  9. Ricambio di cuore, Maria. A presto!

    RispondiElimina

  10. Ricambio e raddoppio, Rosaria!:)

    RispondiElimina

  11. Ancora grazie per i complimenti, a tutti.
    Inoltre, a Maria rispondo che proprio dalla dicotomia ragione-intuizione nasce in me il desiderio di verificare il portato di ciascuna caratteristica all'intelligenza generale del mondo e in più, l'esigenza di stabilire un genere di intelligenza non mediata da nessun sistema linguistico o motorio, la quale rappresenti la forma di completa (intesa come intelligenza con la più alta quantità di informazioni, anche se ahimè con il pesante macigno della nota equazione I=-S)  intelligenza delle cose.
    E' un versante, per me, denso di prospettive e dal quale spero di trarre i fondamenti dei meccanismi essenziali di funzionamento della mente.
    Paopasc

    RispondiElimina
  12. Che stimolante proponimento il tuo, Pa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...